Giornate della speleologia a Guardiagrele

on .

da Venerdì 5 a domenica 7 novembre 2021 - Guardiagrele (CH),

La Società Speleologica Italiana patrocina una inizativa dello Speleo Club Chieti “Le Giornate della Speleologia – Grotte e cavità della Majella”.

RESOCONTO

2021 Anno Internazionale delle Grotte e del Carsismo
Le Giornate della Speleologia – Grotte e cavità della Majella

Guardiagrele 5 - 6 e 7 novembre 2021

Lo Speleo Club Chieti e l’APS Majella 2016 hanno accolto con entusiasmo l’occasione di organizzare un evento rivolto a tutti coloro che vogliono conoscere le bellezze del mondo sotterraneo della Regione Abruzzo e della Maiella proponendo le sue Giornate della Speleologia a Guardiagrele dal 5 al 7 novembre con mostre fotografiche, un convegno con videoproiezioni e racconti delle esplorazioni in corso e le ultime scoperte, ed un incontro con le quinte classi degli Istituti Superiori di Guardiagrele.
I temi conduttori delle Giornate sono stati la speleogenesi e la tutela degli ambienti carsici della Maiella, argomenti di assoluta attualità in un momento storico dove tutto il mondo pone l’accento sull’importanza di promuovere il  benessere umano e la protezione dell’ambiente, dopo il preoccupante pronostico dell’imminente esaurimento delle risorse entro l’anno 2030.
L’evento è stato organizzato con la collaborazione dell’Ente Parco Nazionale della Maiella, con il quale esiste una proficua e longeva collaborazione. Da sempre sensibile al tema della salvaguardia della risorsa idrica, la recente non facile promozione a GeoParco Mondiale dell’UNESCO testimonia quanto l’attività del Parco Nazionale della Maiella e le peculiarità geologiche del territorio siano apprezzate a livello internazionale.

L’ evento ha ottenuto l’Alto Patrocinio della Regione Abruzzo, i patrocini del Comune di Guardiagrele, della Società Speleologica Italiana, della Federazione Speleologica Abruzzese e dell’Ente Parco Nazionale della Maiella.

Ringraziamo di cuore i partner che hanno contribuito al successo delle giornate:
 Centro Speleologico Majella
 Gruppo Speleologico CAI di Fabriano
 UpiX Fotografia Ipogea
 GRAIM Gruppo di Ricerca di Archeologia Industriale della Majella
ed un sentito ringraziamento al presidente della Federazione Speleologica Abruzzese Gabriele La Rovere per la preziosa presenza in sala.

La mattinata del 5 novembre è stata dedicata ai 75 ragazzi delle quinte classi delle scuole superiori dell’Istituto Omnicomprensivo Statale “NICOLA DA GUARDIAGRELE”. Riuniti nell’aula magna dell’Istituto dove è stata allestita una mostra fotografica sulle grotte della Maiella, un manichino vestito “da speleologo” per mostrare l’abbigliamento e l’attrezzatura necessari per andare in grotta e si sono affrontate le seguenti tematiche con proiezioni video e dibattito:
 Carsismo e speleogenesi – relatore Aurelio D’Urbano per lo Speleo Club Chieti
 Monitoraggio e tutela degli ambienti ipogei del Parco, il progetto ADRIATICAVES, fruizione sostenibile e conservazione delle grotte e del loro habitat – relatori Dr. Mariano Spera e Dr. Marco Carafa per l’Ente Parco della Maiella
 Tutela della risorsa ACQUA – relatore Aurelio D’Urbano per lo Speleo Club Chieti
 Le attività speleologiche – relatore Aurelio D’Urbano per lo Speleo Club Chieti
La giornata più intensa è stata senza dubbio quella di sabato 6 novembre che è iniziata alle ore 10:00 con l’apertura di tutte le mostre fotografiche così organizzate:
Sala “ROCCO DI GIUSEPPE” dell’Ente Mostra Artigianato Abruzzese LE GROTTE DELLA MAIELLA – a cura dello Speleo Club Chieti e dell’APS Majella 2016
Complesso conventuale di San Francesco (sede del Municipio)
GROTTA DELLA LUPA – a cura dello Speleo Club Chieti e dell’APS Majella 2016
COMPLESSO DEL CAVALLONE – a cura dello Speleo Club Chieti e dell’APS Majella 2016
GROTTE D’ABRUZZO – a cura di UpiX Fotografia Ipogea
MINIERE DELLA MAIELLA – a cura del GRAIM

Le mostre hanno avuto un notevole risconto d’interesse, così come i racconti delle esplorazioni del pomeriggio che si sono tenuti nella Sala del Consiglio Comunale.
L’incontro moderato dal Dr. Alberto Di Fabio, si è aperto con i saluti del Sindaco di Guardiagrele Donatello Di Prinzio, il Presidente dello Speleo Club Chieti Fabrizio Di Primio e il rappresentante del Parco Nazionale della Maiella Dr. Mariano
Spera.
Aurelio D’Urbano, dello Speleo Club Chieti, ha introdotto i video in scaletta coinvolgendo altri soci presenti in sala protagonisti delle esplorazioni narrate dai filmati:
 Esplorazione della Grotta dei Tre Portoni – Abisso Andrea Pietrolungo
 Esplorazione della grotta della Lupa di Ripa Rossa
A fine proiezione i filmati sono stati commentati dallo speleologo Dr. Sandro Mariani del gruppo Speleologico CAI di Fabriano che insieme a Lorenzo Di Giovanni dello Speleo Club Chieti, da sempre rappresentano le “punte di diamante” della logistica e organizzazione dei campi e delle punte esplorative e che con la loro caparbietà e capacità di coinvolgimento hanno contribuito in maniera determinante al raggiungimento dei risultati ottenuti. Purtroppo per motivi lavorativi Lorenzo Di Giovanni a malincuore non ha potuto essere presente.
A fine proiezione il Dr. Sandro Mariani si è messo a disposizione della numerosissima platea che ha interagito interessata, con numerose domande non solo di curiosità, ma anche di natura tecnica.
A seguire il Dr. Mariano Spera ha illustrato ai presenti il progetto Adriaticaves, e la presentazione è terminata con una spettacolare visita virtuale alla Grotta Nera, ipogeo protetto, collocato nel territorio di Pennapiedimonte.
La serie di incontri si conclude con il ricordo del Presidente Fabrizio Di Primio, di uno dei Soci Fondatori dello Speleo Club Chieti scomparso recentemente, il Prof. Ezio Burri.

La Sala Consiliare, allestita con 60 posti a sedere, era piacevolmente gremita e qualcuno ha dovuto assistere in piedi. A tutti gli intervenuti è stato controllato il Green Pass, ed imposto l’obbligo dell’uso della mascherina come da
disposizioni di legge.
Le giornate si sono concluse nella mattinata di domenica 7 novembre, con un discreto afflusso di persone alle mostre fotografiche, che si sono protratte fino alle ore 13:00.
Conclusioni:
l’Amministrazione e la cittadinanza (non solo locale), si è congratulata con gli organizzatori per la realizzazione delle giornate, per la qualità del materiale esposto e per le imprese esplorative che da anni gli speleologi teatini in
collaborazione con i colleghi marchigiani, stanno portando avanti sulla Maiella, con l’intento di conoscere, tutelare e promuovere in maniera sostenibile la conoscenza degli ipogei regionali.
L’Amministrazione si è resa disponibile per tutta una serie di collaborazioni future, e questo rappresenta uno dei più grandi successi della manifestazione.
Collaborazione concretizzata da subito con la proposta di lasciare in esposizione permanente parte dei pannelli fotografici che resteranno esposti nei locali comunali fino al 31 dicembre creando la prima mostra permanente di
Speleologia nel comune di Guardiagrele, e questo ci riempie di orgoglio.

Chieti, 08/11/2021

Dove Siamo

Sede
c/o Università di Bologna
via Zamboni 67 - 40126 - Bologna
Sede operativa
via Enrico Mattei, 92 - 40138 - Bologna
Indirizzo postale
Segreteria SSI CP 6247, 40138 - Bologna
Tel +39 051 534657 (lu-ve 15-17)
Fax +39 051 0922342
Mail: infoATsocissi.it
Mail PEC: segreteriaATpec.socissi.it

Facebook
Instagram
You Tube

Contatti

Codice fiscale 80115570154
Partita Iva 02362100378

 

 

 

Benvenuto sul sito della SSI!

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Cliccando sul pulsante "Accetta tutti i cookies" puoi acconsentire al loro utilizzo in conformità alla nostra privacy e cookie policy.